Yoga, una scelta ecologica

L’ecologia è lo studio delle relazioni tra organismi e ambiente che li circonda. Nel vissuto comune, l’ecologia esprime l’attenzione contro comportamenti inquinanti e pericolosi sia per gli organismi, sia per l’ambiente. In tal senso, mi piace pensare allo yoga come a una scelta ecologica a più livelli. Ogni essere umano  è un ambiente a sé, e, a sua volta, è collocato in un ambiente esterno, e, attualmente, anche in luoghi virtuali come siti e social network.  Avvicinarsi  allo yoga aiuta a prendere consapevolezza  della relazione con questi ambienti e di come possiamo viverci meglio.

L’ambiente dentro di noi

Siamo un ambiente complesso composto da corpo, mente, spirito, ma questo non ci impedisce di inquinarli. Ci auto-inquiniamo con abitudini sbagliate e scelte alimentari inadeguate. Le nostre emozioni ci travolgono  e creano danni ambientali interni. Ci intossichiamo con pensieri negativi, anche verso noi stessi. gavirate

Praticando yoga scopriamo quanto sia importante prendersi cura di noi, da dentro. Piano piano iniziamo ad ascoltarci, impariamo il senso del respiro, diamo valore ai segnali fisici e mentali, ascoltiamo i nostri veri bisogni.

L’ambiente fuori di noi

Praticando yoga ci accade una cosa strana: le asana, le posizioni  ispirate da  natura e piante, ci riportano a un legame antico e profondo con la Terra. Ci mettono sulla strada per considerare l’ambiente esterno come una parte di noi stessi, cui dare altrettanta cura.  E questo si traduce nel mettere dei limiti ai nostri comportamenti “inquinanti”: cambiare abitudini di consumo, usare meno l’auto, cercare uno stile alimentare più consapevole. Fino a desiderare di vivere in ambienti puliti dove ritrovare il contatto con la natura.

L’ambiente virtuale attorno a noi

Forse ancora non ce ne rendiamo conto, ma abitiamo anche un altro ambiente: Internetcover-blog. Anche se virtuali, i social network o i siti  (nome non causale) sono degli ecosistemi. Il mio profilo  Facebook è come la mia casa, e i miei post e le mie foto ne sono le mura, gli arredi, le decorazioni.

Da tempo rifletto sulla necessità di una “ecologia digitale”, una cura dello spazio virtuale per non  inquinarlo.Siamo ancora inesperti  e non ci rendiamo conto che ci lasciamo tracce reali  sul web, esattamente come quando rovesciamo veleno in un fiume, o mangiamo sostanze non sane.

Inquiniamo ogni volta che condividiamo una notizia senza verificarla. Inquiniamo quando trasmettiamo odio.  Inquiniamo quando sfoghiamo la  rabbia insultando.   Un post violento non è un semplice frase: è un sasso che spacca un vetro e ferisce, lascia cicatrici reali, e crea odio che riverbera nel corpo e nello spazio.

Lo yoga, disciplina millenaria, è una scelta ecologica anche nell’ambiente virtuale mettendoci guardia rispetto ai nostri limiti umani: gli attaccamenti, la paura della diversità, la difficoltà di stare in armonia, l’istinto di reagire attaccando.

La pratica dello yoga non è egoistica e insegna una responsabilità verso l’altro e gli altri. Corpo, terra e rete sono doni. L’abbiamo mai pensato? Attraverso lo yoga comprendiamo che è nostro dovere e responsabilità custodire questi tre doni che ci sono stati dati e da cui dipendiamo per la sopravvivenza. Sat Nam!

 

 

Annunci

4 pensieri su “Yoga, una scelta ecologica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...